IN BREVE
approccio tradizionale

APPROCCIO TRADIZIONALE

Esso persegue un’analisi riduzionista dello scenario in cui si colloca l’area in cui si desidera agire. Non considera le relazioni presenti tra le sue componenti e le proprietà da esse emergenti, tende a produrre soluzioni settoriali ad alto impatto disconnesse dal sistema di riferimento, in grado di danneggiare potenzialmente le sue altre componenti.

approccio sistemico

APPROCCIO SISTEMICO

Esso persegue un’analisi e una metodologia d’azione che guarda alle caratteristiche dell’intero sistema di appartenenza dell’area in cui si desidera agire. Valuta le relazioni presenti tra persone, territori, culture, economie, artefatti e sistemi naturali, perseguendo obiettivi sostenibili e valorizzando le identità di luoghi e comunità.

PER APPROFONDIRE
Systemic Design in simple words

Strategia Sistemica

Omnia Torino lavora su sette aree tematiche dai confini permeabili:

  • Agroalimentare e Benessere
  • Cultura Diffusa
  • Innovazione Sociale e Imprese
  • Mobilità Sostenibile
  • Torino Capitale Verde
  • Torino in Europa
  • Tutela e Diritti

Si tratta di sette grandi temi che non desideriamo affrontare come scatole chiuse, ricche di contenuti che non dialogano tra loro. Da questo presupposto emerge l’obiettivo di lavorare in tali aree adottando un approccio sistemico. Quest'ultimo è spesso utilizzato nell’ambito della progettazione, pertanto si presta molto bene a rispondere a sfide complesse trans-disciplinari quali quelle che si propone di affrontare Omnia Torino.

Cosa significa adottare un approccio sistemico?

L’adozione di un approccio sistemico presuppone un allontanamento da un metodo al contrario riduzionista, il quale si focalizza sulle singole componenti in maniera distinta. L’approccio sistemico pone invece attenzione all’intero sistema e alle relazioni presenti tra le componenti a lui appartenenti.

Il sistema a cui si riferisce Omnia Torino è il territorio, dunque la città che viviamo quotidianamente, la quale deve essere interpretata come un tessuto, una rete fittissima di elementi diversi, tutti in relazione tra loro. Ed è qui che si spiega l’immagine che spesso ci accompagna: una rete densa e resiliente. Quella della nostra città.

Una città costituita da aree verdi, una città che può e deve garantire una nutrizione sana a tutti i suoi cittadini, una città che desidera una mobilità più sostenibile, un tessuto di imprese, siti e servizi legati all’innovazione, una città che ha rapporti con l’estero e che all’estero manifesta un’identità propria e unica, una città costituita da cultura, tutela, diritti.

Tutte queste componenti - che rispecchiano le nostre aree di progetto - dialogano tra loro e sono strettamente interdipendenti.

L’approccio di Omnia Torino mira quindi a indagare anche le loro relazioni, agendo su quelle critiche e potenziandone le positive. Più in generale, affrontare in maniera sistemica le sette aree tematiche precedentemente indicate, condurrà alla progettazione di linee guida che possano contribuire a un benessere comunitario a lungo termine. Proprio quello del benessere, dunque della salute, è un tema trasversale a tutte le aree di Omnia Torino.

Un benessere che dipende dalla salute del nostro territorio, dunque del nostro ambiente e della nostra comunità. Un benessere che dipende dalla qualità del cibo che mangiamo, dai livelli di inquinamento che noi stessi produciamo, dalle possibilità che una città offre per essere in relazione con gli altri, dalle pari opportunità che dobbiamo avere come cittadini, ma prima di tutto come essere umani.